Aston Martin: L’auto del gentiluomo per eccellenza.

Le macchine dicono molto della personalità del proprietario, e per essere un gentiluomo bisogna soddisfare alte aspettative. Un’auto è più come un ornamento, un qualcosa che simboleggia alcune qualità personali. Non è solo un veicolo, ma l’espressione esteriore del carattere, delle regole personali, di sensibilità per la moda, dello stato sociale e della classe. Alcuni preferiscono vetture dal design appariscente ed esagerato con colori di tendenza.

L’auto del gentuiluomo perfetto dovrebbe mostrare degli standard qualitativi alti, mettendo in risalto l’equilibrio tra lusso e stile. Un veicolo che sia eccessivamente appariscente dai toni forti si contrappone al voler rappresentare se stessi con un’eleganza intramontabile. Un’auto dovrebbe corrispondere al vostro squisito senso per la moda e ad uno stile duraturo.

Dovrebbe essere colma di una raffinatezza raggiunta in sordina e senza sforzi, senza bisogno di complicazioni e di inutili elementi di design Dovrebbe essere pura ed elegante senza bisogno di metterlo in mostra. Il lusso dovrebbe scaturire dal suo design raffinato. Questa è una macchina che fa girare le teste senza bisogno di fare rumori eccessivi, e forse è proprio l’assenza di un motore agli alti regimi che contribuisce ad un’impressione più forte. E’ qui che la semplicità la dice lunga.

Può essere una cosa ardua scegliere la macchina ideale oggi tra un’autentica pletora di marche e modelli moderni ed eleganti sul mercato. Naturalmente, solo una manciata di loro è adatta ad un vero gentiluomo.

Senza dubbio, chiunque ama i maestri fabbricanti di auto Italiani. Come amanti dell’autenticità di classe, guardiamo sempre alla Ferrari come luminoso esempio. Niente però si può paragonare all’ossessione Britannica per le automobili belle che si traduce in linee estremamente eleganti ed in alcuni elementi sportivi del design del veicolo.

L’Aston Martin è da sempre una marca d’elite nel panorama delle auto sportive prestigiose, un fabbricante di auto che ancora costruisce artigianalmente ogni singolo pezzo coi più alti standard qualitativi.L’Aston Martin è il simbolo definitivo di eleganza, l’auto che ogni gentiluomo vuole guidare. Non è certo un caso che per molte decadi l’abbiamo vista protagonista in tutti i film di James Bond!

Sir David Brown nacque nel 1904 nello Yorkshire, e dal 1931 prese le redini dell’attività di famiglia, la "David Brown Gear Company, Ltd.” A metà degli anni ‘30 mise su una nuova ditta con Harry Fergusson per fabbricare insieme dei trattori. A causa di alcune divergenze sul design decisero in seguiro di separarsi e David Brown cominciò a fabbricare i suoi trattori.

Creò il David Brown VAK1, che fu un veicolo di successo e rese il Sig. Brown un uomo molto ricco. Poi acquistò l’Aston Martin nel 1947, che segnò la nascita di tutti i modelli DB che hanno fatto la storia: dalla DBR1 che vinse la 24 Ore di Le Mans nel 1959 alla DB5, l’auto iconica di James Bond nel film “Goldfinger.”

Coi soldi si può avere qualsiasi auto di lusso. Ma la classe e l’eleganza sono riservate solo a poche cose scelte. Le Aston Martins sono tipicamente state progettate avendo in mente dei gentiluomini. Sono eleganti, piene di classe, semplici e raffinate.

Lo slogan dell’Aston Martin' è "Potenza, Bellezza ed Essenza. I gusti di ognuno possono essere diversi, ma c’è qualcuno che può negare che l’Aston Martin fabbrichi alcune delle macchine più attraenti sul pianeta? Questo è il motivo per cui la macchina di James Bond è spesso un’Aston Martin: la DB5 in “Goldfinger” e “Thunderball,” la DBS in “Casino Royale,” la Vanquish in “Die Another Day,” e la DB10 in “Spectre.” Durante la proiezione di “Skyfall”, si sono sentiti degli applausi per la DB5, che ritorna a prendere Bond sull’A9, per portarlo in salvo da un personaggio cattivo.

Come una spia immaginaria, l’Aston Martin in qualche maniera simboleggia un livello di raffinatezza elusiva che la "gente normale" può solo sognarsi. Ed allora non si può fare a meno del fatto che gli uomini semplicemente guidino più velocemente dopo aver guardato i film di Bond. E noi riteniamo che nessuna auto Britannica sia più bella dell’Aston Martin. Bassa e larga in strada, c’è una certa fermezza in lei, nonostante il suo aspetto sportivo. Il retro è perfetto: provocatorio e carismatico dona un’impressione duratura.

Non c’è alcuna meraviglia sul fatto l’Aston Martin sia un’icona così senza tempo e potente, piena di classe e raffinatezza. Tutto fa parte di un quadro più grande, TENLEGEND cerca di avvolgervi coi prodotti più esclusivi progettati per raggiungere lo stesso scopo che avete anche voi nella vita quotidiana.

Diventate un TENLEGEND. 

1 commento

Complimenti per l’articolo io ho avuto un’astronomia martin db9 ora ho finito di restaurare una Jaguar e Type 1 serie 4.2 ma la db5 è sicuramente una delle più belle mai costruite

Roberto felici novembre 24, 2020

lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati