EL CLASICO:LA RIVALENZA SPORTIVA PI FAMOSA AL MONDO

Le partite tra Real Madrid e FC Barcelona, comunemente conosciute come El Clasico, sono le partite più seguite nel calcio. Due dei più grandi club del mondo che si danno battaglia sul campo e sul palcoscenico mondiale. Esploriamo come si è sviluppata questa accesa rivalità.d.

È negli affari politici e culturali della Spagna a metà del 20questo secolo che la rivalità tra Barcellona e Real Madrid si è affermata come una delle competizioni più vivaci nello sport. Durante la guerra civile spagnola (1936-39), supportare la tua squadra di calcio ha assunto un significato molto più profondo del semplice guardare una partita e indossare una maglia. È diventato un modo per esprimere i tuoi ideali sul mondo e per farlo insieme a un gruppo di persone che la pensano allo stesso modo, radunandosi dietro i colori e le convinzioni dell'organizzazione che hai sostenuto. Ciò significava che sostenere il Real Madrid o il Barcellona non era solo una questione di sostenere una squadra di calcio..

Le due maggiori città della Spagna hanno storicamente preso posizioni molto diverse nello spettro politico. Per non approfondire troppo la guerra civile spagnola, è giusto dire che Barcellona e Real Madrid sono diventate rappresentazioni sportive simboliche dello spettro politico e della divisione del paese. Fare il tifo per la tua squadra significava identificarti con un movimento politico a tutti gli effetti. Ha rappresentato qualcosa in più per i tifosi, estendendosi oltre una partita di 90 minuti tra queste due squadre.

Mentre la dittatura spagnola cercava di consolidare la Spagna, (sotto Francisco Franco) le culture, le lingue e le credenze regionali divennero sempre più diminuite, censurate e soppresse. Gli interessi di minoranza, l'identità e l'ideologia catalana, stavano diventando sempre più censurati e repressi. Ci sono stati una serie di eventi che hanno alimentato il fuoco.

Uno in particolare è stato quando Barcellona e Real Madrid si sono incontrati nelle semifinali della Copa del Generalísimo (l'odierna Copa del Rey). È stato un match teso e decisivo. All'epoca, ogni squadra era vista come un'estensione diretta delle differenze che portarono alla guerra civile spagnola. Il dittatore Francisco Franco ha ritenuto molto importante che il Real Madrid vincesse questo pareggio per dimostrare ulteriormente la sua autorità mettendo in mostra il potere e la validità della sua dittatura e aprendo la strada a una Spagna centralizzata e nazionalista..

Durante i decenni successivi alla guerra civile spagnola, entrambi i club e i loro presidenti hanno sofferto. Nonostante ciò, i club hanno continuato a essere il simbolo dei lati opposti dello spettro politico, e così erano state costruite e nutrite le basi per una feroce rivalità.

C'è ancora un focolaio di contesa nella rivalità dei club derivante da come Di Stefano è arrivato a Madrid. Lo conosciamo come la leggenda che ha portato Los Blancos a numerose vittorie. Ma, prima del Real Madrid, era un argentino di 25 anni, che ha segnato centinaia di gol per il River Plate in Argentina prima di trasferirsi al Millonarios in Colombia.

Sembrava destinato al Barcellona, invece è stato acquistato dal Real Madrid. Non ci sono prove che il trasferimento di Di Stefano a Barcellona sia stato sabotato, ma continua a pensare che la politica si sia nuovamente intromessa negli affari sportivi. Indipendentemente da ciò, Di Stefano ha segnato una doppietta nel suo primo El Clasico, una distruzione per 5-0. Con Di Stefano in testa, il Real Madrid ha vinto cinque Coppe dei Campioni.

Queste stesse alleanze continuano a svolgere un ruolo nei moderni Clasicos. Le bandiere catalane sono una vista comune al Camp Nou, mentre le bandiere nazionali spagnole sono spesso esposte a Santiago Bernabéu. Barcellona, la squadra di calcio è arrivata a rappresentare non solo il calcio, ma un simbolo del patrimonio catalano e delle vedute storiche.s.

Dopo il movimento per l'indipendenza catalana del 2017 e il successivo processo e l'imprigionamento dei leader indipendentisti catalani, El Clásico del 2019 ha fornito un palcoscenico per disordini politici, riversandosi ancora una volta in questa rivalità calcistica. A causa di problemi di sicurezza, El Clasico è stato spostato da ottobre 2019 (poco dopo le sentenze detentive confermate per gli ex leader indipendentisti catalani) a dicembre 2019. L'eventuale battaglia tra Barcellona e Madrid si è giocata sul campo quando entrambe le squadre hanno fatto sentire le loro voci appassionate , con i blaugrana in corsa per più del match.

Il presidente catalano Quim Torra e l'ex allenatore del Barcellona Pep Guardiola, hanno incoraggiato i membri di entrambe le parti della lotta politica a sedersi e parlare, per cercare di risolvere il conflitto. I fan blaugrana hanno preso questa frase e l'hanno resa parte della loro esibizione di gioco, politicizzando El Clásico per mettere in scena una pacifica dimostrazione politica di passione. La loro dimostrazione di sostegno ha dimostrato con striscioni, cartelli e proteste fuori dallo stadio, interrompendo a un certo punto il secondo tempo lanciando in campo palloni #SpainSitAndTalk durante un'interruzione di gioco.ay.

Tutto sommato, questa rivalità ha le sue radici profondamente radicate tanto nella politica quanto sul campo di calcio, dividendo essenzialmente il paese nell'uno o nell'altro. Intenzionali o meno, questi club rappresentano diverse ideologie dei tifosi che li amano. Questa rivalità vivrà a lungo nei cuori degli spagnoli e dei fan di tutto il mondo. Eppure, condividono un paese e un filo conduttore comune: un amore eterno perfor il bel gioco.

Sii un TENLEGEND.

lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati