Da Parigi con stile.

Abbiamo viaggiato in tutto il mondo ed esplorato moltissime belle città. Se qualcunio ci chiedesse quale tra questa è quella più affascinante, risponderemmo Parigi — senza discussione. Le strade di Parigi sono colme di un’atmosfera innegabilmente romantica. Il dolce aroma dei pasticcini aleggia nell’aria, musiche e risate fuoriescono dai caffè, il tintinnio silenzioso delle tazzine di espresso e dei calici di vino echeggiano insieme al suono seducente della lingua Francese che avvolge ogni cosa. Improvvisamente voi e la City of Love are one.


ittà dell’Amore diventate un tutt’uno.

Inoltre essendo la città più romantica del mondo, essa è anche popolata da marche di moda extra lusso, boutique di alta moda e da dei tocchi di stile che alcuni potrebbero ritenere delle opere d’arte. Chanel, Dior, Saint Laurent, Hermes, Louis Vuitton…l’elenco è lungo e duraturo. Mentre si passeggia per quelle strade, è impossibile ignorare il fatto che sia uomini che donne mettano in mostra i loro insiemi eleganti in modo tanto consumato, incrementando quell’alone che pervade la città. L’alta moda Francese è indiscutibilmente piena di stile ed intramontabile, dotata di una lunga storia di maestria nel design che risale fino al 17° secolo. Qualsiasi ritratto del Re Luigi XIV rappresenta un’immagine perfetta di stile, sontuosità e lusso.

La propensione Francese per la raffinatezza e l’estro non è vacillate nei secoli. Considerata tradizionalmente una necessità piuttosto che un lusso, tale industria aveva lo scopo di rispondere alle esigenze dell’intera comunità circostante. Solo dalla metà della decade del 1850 il design e la creazione di indumenti avvennero in modo anonimo, per la maggior parte ad opera di sarte locali.

Il termine alta moda viene spesso frainteso, ed in origine rappresentava il costume Francese delle mascherature. Esse venivano create a seguito di ordini di clienti privati, dotate di uno o più accessori. Per essere considerate tali, una casa di moda doveva disporre di un atelier a Parigi che avesse almeno 15 lavoratori a tempo pieno, e circa 20 tecnici a tempo pieno almeno in un atelier.

Fu un creatore di moda Inglese, Charles Frederick Worth, il primo a decidere di creare un proprio marchio cucendo un’etichetta personalizzata su tutti gli indumenti che ideava. Questa mossa cominciò a definire le marche o le etichette di moda degli stilisti moderni. Questa tendenza si diffuse, creando un cambio sia nella società che nella cultura. In tal modo iniziò una tendenza che caratterizza oggi uno dei settori che crescono maggiormente, considerato sia attraente che prestigioso: quello della moda.

La moda Parigina.


Gli uomini eleganti giocano un ferte ruolo di sostegno nel persistente romanticismo che sommerge tutta la città. Queste affascinanti caratteristiche sono accentuate dall’unire le forze, cosa che rende ciò che si vede molto più attraente, oltre alle caratteristiche proprie dell’uomo stesso. Composto, fiducioso e vestito impeccabilmente, l’uomo Parigino è l’epitome di stile e gusto alla je ne sais quoi. Anche un uomo dall’aspetto medio riesce in qualche modo ad elevarsi verso un altro livello rispetto all’attrattività e desiderabilità media.

Parisian fashion.


Naturalmente si vede che i capi tradizionali hanno il marchio registrato della moda di Parigi, compresa l’aggiunta di un berretto qui ed uno là, di soprabiti, giacche di pelle e baffetti sottili. L’equilibrio nel fondere questi capi classici, intramontabili con un pò di fascino pare essere la formula magica in grado di creare un aspetto a tutto tondo, classico ma tuttavia tagliente che viene associato alla raffinata urbanità Parigina. Il risultato finale è una versatilità in grado di creare insiemi che possono passare agevolmente dal lavoro al gioco. La prossima volta che esaminate il vostro guardaroba per cercare di decidere cosa indossare, usate alcuni suggerimenti da parte degli uomini che appartengono ad una delle città di moda più famose al mondo.


Qual’è la differenza? 


Lo stile chiave da consumarsi del Parigino è un aspetto levigato ma tuttavia disinvolto, che si concentra sulla vestibilità e sui tessuti. Esiste una stima sottostante per gli acquisti che fa sentire ed apparire belli invece di scegliere solo ciò che è disponibile, alla moda o che ci si può permettere. Una giornata tipica comprende molte camminate, dunque non bisogna sorprendersi di come esista del talento nel fondere moda e fuinzionalità. Forse un aspetto elegante è il risultato diretto di capi d’abbigliamento fatti su misura che siano complementari al corpo, con niente che sia troppo grande o troppo piccolo. La qualità di sicuro è un fattore importante. Prima di acquistare qualcosa da uno scaffale solo perché è facile farlo, pensateci bene. Vale la pena investire su voi stessi investendo nel vostro guardaroba.

leather and lace. Yes… you can (and should) have both: soft, delicate and colorful accents balanced with masculine and sturdy, blacks and blues.


Non abbiate timore di mescolare le cose.


Oltre all’abbinamento di capi classici con quelli alla moda, uno dei tratti caratteristici dello stile Francese è la fusione di capi e tessuti diversi che in genere non si abbinano insieme. E’ proprio l’accostamento di questi opposti che sembra crei un’immagine suggestiva nella nostra mente. Abbiamo tutti sentito il termine pelle e merletti. Si… potete (e dovete) avere entrambi: accenti morbidi, delicati e colorati che si bilanciano con accenti mascolini e robusti, neri e blu. Je ne sais quoi.

Insure your pieces are either tailored, or appear to be, and fit well


Questa tensione è ciò che ci fa girare la testa quando notiamo il morbido lusso del cachemire indossato con una robusta giacca di pelle, una colorata sciarpa di seta infilata accuratamente in una giacchetta di tweed, o un cappotto di cammello abbinato a capi scuri in denim. Il messaggio che viene coinvogliato è un messaggio a voce alta: deciso e sensuale. Il risultato finale è accattivante per gli occhi, grazie a tessiture che sono sia lisce che ruvide, classiche ed alla moda, che creano un aspetto unico ed indimenticabile. Questa arte di accoppiare elmenti semplici, ma tuttavia piacevoli alla vista, dà come risultato uno stile intramontabile senza mai sacrificare la comodità.


Va bene aggiungere degli accessori...ma con gusto.


Gli accessori dovrebbero sempre rappresentare delle accentuazioni impercettibili che in qualche modo sono assorbite nella prima impressione, ma non devono mai essere troppo evidenti e pesanti. Tutti noi abbiamo visto “persone così” in un ristorante o in un bar con addosso parecchie collanine d’oro, anelli e grossi, appariscenti orologi... Non diventate così anche voi. L’obiettivo è padroneggiare l’arte della creazione di un’eleganza comprensibile ma anche innegabile.


Gli uomini eleganti spesso si osservano indossare solo un accessorio o due, che aggiunge un’ulteriore dimensione al loro stile complessivo. Si tratta di aggiunte piene di gusto a completi che sono abbinati in modo impeccabile. Aggiungere una cintura di cuoio vero, un bell’orologio, delle tasche quadrate di seta o un cappelletto classico da giovane che vende i giornali rappresenta una ricetta che non fallisce mai per apparire sempre ben messi. La pelle ed il cuoio sono materiali intramontabili, e portarli addosso magari indossando un bel paio di scarpe, una cintura, un cinturino dell’orologio o delle toppe ai gomiti hanno l’effetto di creare un aspetto unico mascolino, ma tuttavia raffinato.


Mettete in evidenza le vostre scarpe.


I Francesi hanno una particolare abilità nel mettere in mostra le loro scarpe, essendo in grado di abbinare ogni cosa dalle scarpe da tennis eleganti ai mocassini di pelle di Valentino. Un Francese tipico ha anche una salutare vita sociale. Molto tempo viene speso camminando per i viali, stando insieme ad amici e colleghi, entrando nei caffè e nei negozi del posto. Tutto questo camminare non causa però alcun sacrificio riguardo allo stile. La chiave di volta è trovare delle etichette che offrano materiali di altissima qualità ed una lavorazione artigianale così come modelli incentrati sulla comodità. Non è anche affatto insolito notare un gentiluomo che indossa un abito che si abbina bene a scarpe di cuoio o che abbia invece scelto di indossare mocassini scamosciati di alta qualità, cosa che potrebbe sembrare a prima vista come un pugno in un occhio, ma che fa tendenza ed attira gli sguardi.


Scomponiamo le cose.


Lo stile Parigino si raggiunge abbinando il classico ad elementi alla moda, il ruvido al sofsticato, temi monocromatici ad un tocco di fascino. E’ l’arte dell’elusività nel suo aspetto migliore e, se fatta bene, crea degli insiemi in grado di far girare la testa che mostrano un gentiluomo pieno di gusto. Tenete in mente quanto segue:


-       Assicuratevi che i vostri capi siano o fatti su misura, o che sembrino esserlo e si indossino bene

-       Pensate fuori dagli schemi quando abbinate trame, colori e tessuti con stampe

-       Scegliete dei capi con tessuti della migliore qualità e lavorazione artigianale- la maggior parte durerà tutta la vita

-       Non sacrificate mai la comodità- sentirsi comodi è importante come vestire bene

-       Aggiungete degli accessori in modo sobrio, usando elementi intramontabili, di gran qualità e duraturi


Un elemento che non si può acquistare e che completa ogni aspetto è la sicurezza. La sicurezza è come una colonia seducente. Va portata bene. Coloro che ne dispongono non si dimenticano con facilità. Se abbinata ad un forte gusto per la moda, vi scoprirete avere un aspetto irresistibile e sentirvi così. Aggiungete questi pochi consigli che provengono dai nostri eleganti amici Francesi e voila! Je ne sais quoi.


Qual’è il vostro capo preferito? Unitevi alla nostra discussione.


Diventate una TENLEGEND.


lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati