Il Patrimonio Calcistico di Londra.

Pensando a Londra vengono alla mente immagini di imponenza architettonica. La Casa Reale del Parlamento, Westminster Abbey ed il Tower Bridge, giusto per menzionarne qualcuno. Altri potrebbero pensare a Londra identificandola subito come la quintessenza dei pub, o di un’altera cultura di conoscitori del modo giusto di fare un tè. La città più popolosa d’Inghilterra ha comunque anche una lunga storia alle sue spalle come centro sartoriale alla moda.

Immersa in una ricca storia, ed essendo una delle città più varie del mondo, non c’è da meravigliarsi che la capitale Inglese sia anche uno dei luoghi più iconici presente nella lista dei desideri di ogni viaggiatore. Quando la stretta della pandemia globale si allenterà finalmente, lei tornerà ad essere una delle destinazioni primarie al mondo per questi motivi ma anche per altri.


La promessa per una comunità di appassionati di vedere eventi live così come l’opportunità di andare a vedere una gara nel prossimo futuro è nella mente e nei cuori di milioni di persone. L’amore per il calcio è uno dei motivi sufficienti per cui cominciare a sognare di fare una visita a Londra ed al suo incredibile patrimonio sportivo. Il calcio come passatempo e la città di Londra sono in un rapporto simbiotico in essere da quando i primi incontri competitivi vennero disputati alla fine del 19° secolo. Il gioco più bello del mondo venne ufficializzato in Inghilterra alla fine del 1800, e Londra è da sempre stata vista come la capitale del gioco Inglese.


Dando uno sguardo indietro alla storia, la squadra dei Wanderers potrebbe essere considerata come la prima ‘super squadra’ del calcio Inglese, dato che l’ensemble che aveva la base ad Upper Norwood vinse sei delle prime nove edizioni della F.A. Cup. Fu il loro successo continuo a catturare l’immaginazione di tanta gente. Negli anni del dopo guerra crebbe la passione per questo gioco, dato che esso passò dall’essere un gioco che veniva per la maggior parte ascoltato via radio, a muovere i primi passi nell’ambito della televisione creando i classici filmati di calcio.

I Londinesi del Nord vinsero la First Division nel 1951, mentre una decade dopo avrebbero fatto ancora meglio, dato che i Lilywhites fecero loro il campionato e la coppa insieme nel 1961 e facendo così, White Hart Lane diventò una delle residenze più importanti del calcio Inglese. /span>


Non si può ovviamente evitare di menzionare Londra, quando si tratta della residenza assoluta del calcio Inglese, senza parlare di Wembley che è stato il luogo dove si sono giocate molte importanti partite – ma nessuna più importante della finale della Coppa del Mondo del 1966, ed è a tutt’oggi considerata una vera e propria cattedrale calcistica in tutto il mondo.

Londra è anche stata spesso un luogo noto per la sua stravaganza cosa che si è evidenziata parecchio negli anni 70’ – specialmente in campi come Loftus Road, dato che i Queens Park Rangers erano considerati una delle squadre più divertenti da andare a veder giocare. Gente come Rodney Marsh e Stan Bowles erano il terrore delle difese avversarie, e fu la loro eleganza insieme alla nascita della television a colori negli UK ad aggiungere un altro elemento accattivante al gioco Inglese.

La stessa eleganza che si trovò nell’opulenza di Stamford Bridge, ma anche se al Chelsea si sapeva come affrontare un duro tackle o due, di sicuro sapevano come giocare. Vinsero la F.A. Cup del 1970 con tutti i lori sforzi e l’anno seguente, l’Arsenal avrebbe replicato le gesta dei loro storici rivali del Tottenham, col gol vittoria di Charlie George a Wembley ad assicurare la doppietta della vittoria di campionato e coppa ai Gunners. Il Tottenham avrebbe vinto due altre F.A. Cup negli anni 80', di conseguenza rafforzando la posizione di una delle squadre migliori di tutto il paese.

Ciò ci porta quasi agli anni 90’ caratterizzati dalla creazione della Premier League, uno sviluppo che ha raggiunto un altro livello di sfarzo e fascino alla lunga storia calcistica di Londra. E’ diventata il ricettacolo dei gitanti del calcio, e quando si parla di turismo sportivo, questo elemento che è stato aggiunto alla crescita continua della Premier League dal momento in cui si è dato un taglio al Campionato di Calcio, ha creato la genesi della furia devastante sportiva che vediamo oggi. 

Le mega-costruzioni come l’incredibile nuovo stadio del Tottenham Hotspur e lo stadio degli Emirati dell’Arsenal che è accanto, sono solo due delle strutture sportive che servono come palcoscenici per il calcio internazionale. Ma la predominanza in questo gioco non si limita solo alla parte settentrionale della capitale, dato che ad ovest ci sono delle compagini cosmopolite come il Chelsea, con Stamford Bridge che è diventato anch’esso un regolare porto di approdo per tutti coloro alla ricerca di gustarsi un pò di bel calcio quando si trovano a Londra. Poi ci sono squadre come il West Ham, il Crystal Palace ed il Fulham da aggiungere alla miscela ed in Premier League al momento sono sei le squadre di Londra ad essere in prima divisione.

Abbinate questa presenza allo stesso numero di squadre che si trovano a fare parte della struttura dell’EFL (che vanno dal livello due al quattro nella composizione della lega inglese), e si arriva ad una dozzina di squadre di Londra da poter vedere da parte di un qualsiasi turista appassionato di calcio. Se avete il tempo dalla vostra parte (e grazie agli incontri più importanti che vengono disputati alla Domenica), potreste anche sfruttare l’opportunità di andare a vedere il Leyton Orient al Sabato ed il West Ham il giorno seguente!

Siamo con voi, sognando ad occhi aperti la prossima partita…lo stadio, il campo da gioco, le giocate, il tifo, le canzonette, lo sport. Dove avverrà tutto questo? Unitevi a noi.

Diventate una TENLEGEND™.

lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati