Ronaldo...O Fenômeno

Nel bellissimo gioco di oggi, il nome Ronaldo è sinonimo dell'attaccante portoghese, che negli ultimi dieci anni ha afflitto l'opposizione in tutto il mondo sia per i club che per il paese. Questa icona moderna è stata parte di una ricerca di due uomini per essere il più grande giocatore che il gioco abbia mai visto. Con il suo eterno rivale, Lionel Messi, che lo spinge fino in fondo, gli appassionati di calcio sono stati i beneficiari di aver assistito ad alcuni incredibili momenti sportivi.s.

Tuttavia, se hai una certa età e pensi al nome Ronaldo, rinnegherai la tua memoria a quasi un quarto di secolo fa, come il originale versione stava raggiungendo nuove vette per Barcellona, Milan e Inter. Il vero Ronaldo stava dominando il campo, diventando il più grande giocatore del mondo in quel momento.e.

Ronaldo Luís Nazário de Lima, soprannominato O Fenômeno ("Il fenomeno"), è stato firmato dal PSV Eindhoven dal leggendario allenatore Bobby Robson. Il suo periodo al Camp Nou è stato molto più breve di quanto i tifosi del Barcellona avrebbero sperato, e anche se ha trascorso solo una stagione in Catalunya, ha sicuramente lasciato il segno.

Durante il suo periodo relativamente breve con il club, la sua prestazione durante la stagione 1996/97 è stata a dir poco straordinaria. È stato probabilmente un gol sensazionale che gli è valso il soprannome di El Fenómeno.'’

L'ambientazione era a Compostela con il Barcellona già in vantaggio per 2-0. Il palcoscenico era pronto per il brasiliano per scatenare la sua forza bruta su una difesa che non sapeva cosa li avesse colpiti o cosa stava per attraversarli. Dopo aver raccolto la palla nella propria metà campo, è arrivato il momento di accendere i postbruciatori.

Quando inizia il suo colpo, usa la sua forza bruta per scrollarsi di dosso due giocatori con facilità. Un difensore tenta di rallentare la sua carica tirandosi la maglia, ma questo fa ben poco per fermare l'uomo determinato con un solo obiettivo in mente. Dopo aver caricato verso l'area, si dirige verso l'area di rigore avversaria prima di sparare finalmente la palla oltre lo sfortunato portiere del Compostela.

Questo è stato un obiettivo elettrizzante e uno che ha annunciato che era davvero arrivato sulla scena mondiale. Gli è stato dato un assaggio di questa gloria nel 1994 come membro della squadra vincitrice della Coppa del Mondo in Brasile. Sebbene avesse solo 17 anni, non avrebbe giocato alcun ruolo nell'eventuale marcia della sua nazione verso il dominio globale, ma invece osservava attentamente da bordo campo. Questa lezione di successo è stata inestimabile.

Tuttavia, quattro anni dopo il trionfo del Brasile negli Stati Uniti, Ronaldo si è unito ai ranghi di una temibile squadra nel 1998 che ha cercato di mantenere il proprio titolo di campioni del mondo. Se dovessero riuscirci, lui e i compagni di squadra dovrebbero farlo in terra francese.

La loro marcia verso la finale ha rafforzato il loro status di favoriti del torneo e, anche se hanno affrontato i padroni di casa della Francia, né gli esperti né gli scommettitori hanno dato a giocatori del calibro di Zinedine Zidane e Didier Deschamps alcuna possibilità di vincere allo Stade De France. Inizialmente rimosso dal foglio della squadra, Ronaldo sarebbe stato confermato per iniziare solo un'ora prima dell'inizio della partita. Anche se ha giocato, il suo sforzo fisico è stato molto al di sotto del segno.

La Francia era in missione e la migliore generazione che i Bleus avessero mai visto stava culminando verso il momento decisivo della loro carriera. Zinedine Zidane da solo ha segnato due colpi di testa nel primo tempo sulla strada per i francesi che alla fine hanno vinto per tre gol a zero. Questa è stata una notte da ricordare per la Francia, una notte da dimenticare per Ronaldo. Nonostante ci sia stata indubbiamente una cocente delusione per l'allora attaccante dell'Inter, non c'è niente di meglio di una grande storia di riscatto sportivo.

Ronaldo ha subito una serie di infortuni devastanti dopo la sconfitta in Coppa del Mondo contro la Francia. Nel novembre 1999, si è infortunato al ginocchio, che ha richiesto un intervento chirurgico per riparare. Solo cinque mesi dopo, e sei minuti dopo l'inizio di una partita, Ronaldo ha tentato un passaggio che ha provocato un nuovo infortunio che si è rivelato peggiore del primo. Ha reciso i tendini che circondano la sua rotula, facendo esplodere la rotula, che è finita nel mezzo della sua coscia.

Dopo l'intervento chirurgico, il gonfiore era così estremo che il ginocchio stesso aveva le dimensioni di un pallone da calcio. La probabilità di un completo recupero dello status di giocatore professionista era tutt'altro che plausibile. Grazie alla forza di volontà, alla terapia e alla pura grinta, si è ripreso.

Questo capitolo successivo è stato scritto nel 2002 quando la Coppa del Mondo è stata organizzata in Asia per la prima volta nella storia. Con il Giappone e la Corea del Sud che condividono i compiti di hosting, questa sarebbe l'opportunità per R9 di scalare la cima della montagna del calcio. Se si considera anche la gravità delle lesioni subite mentre era all'Inter, assolutamente nessuno (nemmeno i tifosi tedeschi che hanno visto la loro squadra perdere nella finale stessa) potrebbe lesinare gli sforzi di Ronaldo per vincere la Coppa del Mondo.s.

Il suo straordinario contributo è cresciuto nella fase decisiva del torneo, quando ha segnato due volte oltre il tipico efficiente Oliver Kahn nella porta tedesca. Quando il secondo è stato depositato con successo, i ricordi di quattro anni prima si sono disintegrati.

Questo ritorno ha messo Ronaldo in cima alla gerarchia calcistica. Anche se la sua stella potrebbe non aver brillato a lungo in termini di lunga carriera, è stata incredibilmente brillante. È considerato da molti il migliore con cui abbia giocato o contro, inclusi Zinedine Zidane (Real) e Youri Djorkaeff (Inter). Per molti rimarrà per sempre il vero Ronaldo.. 

Unisciti a noi. Sii un TENLEGEND.™



lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati